chiudi X
chiudi X
Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
seguici su Facebook

Home staging: scopri quali sono gli oggetti irrinunciabili di una stanza

Ecco perché è utile cambiare arredo prima della vendita

Hai deciso di vendere casa e ti hanno consigliato di rifare l'arredo? Quella che può sembrare una follia e un'inutile spesa, in realtà, è la scelta più saggia che tu possa fare. Si tende a credere che gli acquirenti nella scelta di una casa da acquistare non siano influenzati dall'arredamento, ma dalla pianta della stessa. In realtà non è per niente vero. Sebbene i nuovi inquilini siano liberi di cambiare i mobili presenti al momento dell'acquisto, questi rivestono un ruolo essenziale nell'impressione della casa. Un divano troppo ingombrante o una parete spoglia possono influenzare negativamente l'acquirente nascondendo i veri pregi dell'immobile. Per questo l'home staging si concentra particolarmente sull'arredo e su quei complementi che potrebbero passare inosservati, ma sono in realtà in grado di fare la differenza tra una semplice visita alla casa e un atto di vendita firmato.

Home staging: a volte basta poco

Se per una qualsiasi ragione in casa sono state eliminate tutte le suppellettili, sarà il caso di ripristinarle. Frequentemente l'arrivo dei bambini o di un animale domestico, convince i padroni di casa ad eliminare soprammobili ed altri ornamenti che potrebbero facilmente rompersi: in sostanza la praticità vince sullo stile. L'home staging ha una visione molto diversa dell'arredo, funzionalità e design devono conciliarsi e non escludersi l’una l’altra. I complementi d'arredo decorano la casa e ce la fanno sentire nostra, permettendoci di personalizzarla. Un vaso con dei fiori, uno specchio ben proporzionato o uno svuota - tasche nell'ingresso sono dei semplici dettagli in grado di modificare completamente l'impressione che la nostra casa dà ai potenziali compratori.

I must have: home staging e oggetti irrinunciabili

home-staging- complementi-arredo

Se dovessimo fare un immaginario tour della casa, potremmo facilmente fare una lista dei complementi d'arredo che non possono mancare per rivisitare gli ambienti in chiave home staging. Nell'ingresso sono fondamentali uno specchio e un piano d'appoggio. Il primo sarà in grado sia di rendere lo spazio più ampio, sia di darci una controllata prima di uscire di casa. Un tavolino o una mensola alla giusta altezza, magari dotati di svuota - tasche, ci permetteranno di riporre agevolmente le chiavi, preservando l'ordine della casa. La cucina è lo spazio che richiede la maggior attenzione. Un semplice porta-spezie e un porta-mestoli ben posizionato arrederanno l'ambiente e agevoleranno il lavoro ai fornelli. Piani d'appoggio sgombri e qualche gancio per i canovacci completeranno a basso costo l'arredo di quest’ ambiente. Nel salotto, l'area destinata al relax, sarà indispensabile un comodo puff ai piedi del divano, magari apribile, e un porta telecomandi adagiato alla spalliera. Sul tavolino basterà una ciotola piena di cioccolatini a far scaturire il desiderio di restare a lungo nella stanza. In bagno, ovviamente, non potrà mancare un set porta sapone e l'appendino per gli accappatoi. Per regalare una fragranza piacevole basterà del pout pourri, al posto dell'antiestetico vaporizzatore. Infine nelle stanze da letto saranno le abat jour e le tende i complementi d'arredo immancabili per regalare alla stanza un tocco in più.

La regola d'oro: meglio non esagerare

Così come per i gioielli, allo stesso modo in casa conviene non esagerare con gli oggetti d'arredamento. Un vaso con i fiori è gradevole da vedere in sala da pranzo, due sono eccentrici, tre sono davvero troppi. Per questo quando si decide di regalare alla casa un nuovo aspetto con un home staging mirato, è preferibile non strafare. I complementi d'arredo possono essere un grande aiuto, ma anche rivelarsi un disastro totale. Innanzitutto vanno rispettate le proporzioni della stanza. Le metrature meno estese si sposano poco con gli oggetti voluminosi, va quindi tenuto presente che un oggetto deve ravvivare la stanza, non occuparla per intero. Su un tavolo quadrato che può ospitare al massimo quattro persone, sarà sufficiente anche una semplice candela profumata per conferire eleganza allo spazio. In un salotto imponente invece si potrà sistemare un tappeto ampio, o una parete attrezzata più accessoriata. Come sempre per la buona riuscita del progetto di home staging il segreto è l'equilibrio.

Rendi la tua casa più bella ed appetibile agli occhi di potenziali acquirenti e affittuari Richiedi la consulenza gratuita del nostro team di home stager di Cesenatico.